Auto: cosa succede se non ci si ferma all'alt della Polizia? I due scenari

Cosa succede se non ci si ferma con la propria auto o la propria motocicletta ai posti di blocco, oppure all'alt della Polizia? Ci sono scenari diversi, se non ci si ferma al posto di blocco oppure al semplice controllo delle Forze dell'Ordine?

La Polizia e i Carabinieri possono fermare i conducenti delle auto e delle moto in strada, per effettuare dei controlli. Così come le Forze dell'Ordine posso farlo, allo stesso modo i conducenti sono obbligati a fermarsi. Non fermandosi, infatti, compierebbero un illecito o addirittura un reato: è, pertanto, necessario fermarsi in questi casi. Ma cosa rischia una persona che non si ferma e che, invece, fa finta di non aver sentito le indicazioni degli agenti delle Forze dell'Ordine e continua a guidare, magari accelerando?

Prima di rispondere a questa domanda, bisogna fare una distinzione importante, e cioè quella tra il posto di blocco e il posto di controllo. È proprio a causa di questa distinzione che si creano, praticamente, due scenari, a seconda che si tratti dell'uno o dell'altro. Il posto di controllo è la classica postazione degli agenti che, dopo aver parcheggiato nei pressi della carreggiata, fermano i conducenti con la paletta. I controlli da effettuare, in questo caso, sono principalmente controlli di routine, anche se possono essere specifici per una determinata persona, al fine di confermare un sospetto che gli agenti già nutrivano nei confronti di quest'ultima. Il posto di blocco è, invece, differente.

Auto: cosa rischiano i conducenti che non si fermano ai posti di blocco e controllo?

Il posto di blocco è molto più elaborato, perché la strada viene letteralmente bloccata, attraverso uno sbarramento. È molto più evidente, ed è molto più difficile, chiaramente, non rendersi conto del fatto che vi sia un posto di blocco, e procedere per la propria strada. Il posto di blocco viene ordito soltanto in casi eccezionali e, per questo, la sanzione per chi non si ferma è decisamente più grave. A questo punto, vediamo di quali sanzioni si tratta.

@angelogrecoofficial

Noj fermarsi all’#alt della #polizia cosa si rischia #legge #carabinieri #postodiblocco #controlli #controllo #strada #auto

♬ suono originale - Angelo Greco

A rivelarlo è stato Angelo Greco, celebre avvocato italiano e direttore della pagina La Legge per Tutti. Greco ha spiegato che, per chi non si ferma al posto di controllo, si prevede una sanzione che va dagli 84 ai 335 euro, con la decurtazione di tre punti dalla patente di guida. Per chi non si ferma al posto di blocco, invece, si prevede una sanzione superiore ai 5.300 euro, con la decurtazione di ben dieci punti dalla patente. Il semplice non fermarsi al posto di blocco non è reato, ma chi dà vita a comportamenti pericolosi, come il superamento del limite di velocità, per cercare di superare gli agenti, può essere condannato per un reato di resistenza al Pubblico Ufficiale.

LEGGI ANCHE>>>Ristorante, gestore chiede tre euro per il taglio di ogni fetta di torta: è legittimo?

Lascia un commento