Madre travolta dalle critiche: "Ma con cosa fai giocare la tua bambina?"

Tutti abbiamo avuto da bambini un pupazzo preferito, ma quello di questa bambina sta alzando un polverone su Twitter, vediamo perché.

Quando si è bambini si ha una visione del mondo unica che da adulti spesso di rimpiange. Quello che risiede nella magia di essere bambini, oltre ad una sviluppata sensibilità, sta nel guardare il mondo in modo un po' diverso. I bambini vedono e sentono con spontaneità, senza pregiudizi e spesso superano gli adulti in empatia. Cosa comune tra i bambini è quella di accompagnarsi, nella maggior parte dei casi, ad un pupazzo preferito. Il pupazzo in questione - che sia bambola, orsetto o altro- diventa parte integrante della famiglia. Al mare, in macchina, al ristorante, ovunque deve esserci anche il pupazzo! Sui social molti genitori amano condividere le foto dei loro bambini intenti a giocare, lo ha fatto anche Leah una mamma di San Diego, California. Leah è mamma di una bambina Gary che è diventata virale su Twitter per la sua "migliore amica".

 

Bambina coraggiosa adulti un po' meno: questo si evince dal caso di Twitter

Gary ha trovato, come tutti i bambini, finalmente il suo pupazzo del cuore... una bambola che lei chiama "piccolina speciale". Piccolina però non è bambola comune, anzi, è molto somigliante alla bambina di "The Ring": camicia da notte bianca, pelle giallognola, occhi neri inespressivi e lunghi capelli neri che le coprono la faccia. A testimoniare divertita e forse impaurita questa amicizia  è proprio la mamma di Gary che ha iniziato a condividere su Twitter le foto dell'accaduto. Vediamo così Gary fare quello che fanno tutti i bambini col loro pupazzo: portarlo in giro, pettinarlo, prendere il thè. Internet si è scatenato alla visione delle foto! Giocare con piccolina è diventata una cosa non più da bambini. C'è chi si diverte ad usare le foto per riproporre copertine di film horror e chi commenta l'accaduto impaurito. Fatto sta che la storia potrebbe benissimo essere l'inizio di un horror alla fine nel cinema è un soggetto spesso usato "bambini che giocano con pupazzi demoniaci", basti pensare ad Annabelle o al più moderno M3gan. In molte trame infatti l'elemento "infanti" è fondamentale. È la bambina di Annabelle a trovarla e scoprirla, è con la bambina che M3gan si interfaccia, è con un bambino che gioca Chucky. I genitori hanno provato a dividere Gary e Piccolina, ma senza successo! Che sia una fissazione infantile o solo il periodo di Halloween Gary si rifiuta di lasciare il suo pupazzo, ma alla fine sono bambini!

LEGGI ANCHE >>> Sorprendente sfida visiva: trova una farfalla, un'anatra, un pipistrello e una lumaca in soli 18 secondi!

Lascia un commento